fbpx

Arcigay Genova per il Giorno della Memoria 2020

La Zona Grigia

Spettacolo itinerante con parole, musica, video e installazioni

Domenica 2 febbraio 2019, ore 17.30
Albergo dei Poveri, piazzale Emanuele Brignole 2

“La Zona Grigia” è lo spettacolo itinerante di parole, musiche e installazioni organizzato da Arcigay Genova per il Giorno della Memoria 2019, in collaborazione con Accademia ligustica di belle arti, Conservatorio Nicolò Paganini e Università degli Studi di Genova, che vuole far riflettere sulle dinamiche che hanno determinato le deportazione e gli stermini del passato e su quanto questi siano sempre potenzialmente possibili.

Con il patrocinio di

Comunità Ebraica di Genova

Comunità Ebraica di Genova

Centro culturale Primo Levi

Centro Culturale Primo Levi

ANED - Associazione Nazionale Ex Deportati

ANED – Associazione Nazionale Ex Deportati

ANPI - Associazione Nazionale Partigiani d'Italia

ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia

ILSREC

ILSREC

Con la collaborazione di

Accademia Ligustica di Belle Arti Genova

Accademia Ligustica di Belle Arti Genova

Conservatorio Niccolò Paganini

Conservatorio Niccolò Paganini

Università degli Studi di Genova

Università degli Studi di Genova

Volt Genova

Volt Genova

Agedo - Associazione genitori di omosessuali

Agedo – Associazione genitori di omosessuali

Tessere Le Identità

Tessere Le Identità

Associazione culturale Lilith

Associazione culturale Lilith

Con la partecipazione finanziaria di

Novilinguists Srl

Novilinguists Srl

Aggiornati con la newsletter

Ultime notizie

Omocausto e Giorno della Memoria a Genova

Crowdfunding per il Giorno della Memoria

Costruisci con noi la riflessione per il Giorno della Memoria 2020 e contribuisci al crowdfunding di Arcigay Genova per "La Zona Grigia", lo spettacolo itinerante con parole, musica, video e installazioni che si terrà il 2 febbraio 2020 (ore 17:30) presso l'Albergo dei Poveri.

Countdown: -2. Sterminio

Alla fase di Persecuzione segue quella dello Sterminio. Senza intervento internazionale i massacri diventano rapidamente un omicidio di massa, conosciuto come “genocidio”. Gli assassini parlano di “sterminio” in quanto le vittime non sono considerate umani. Leggi tutto…